Ristrutturazione energetica a prezzi estremamente vantaggiosi: scopri il mondo RistrutturaTutto

Ristrutturare la propria abitazione è un passo di fondamentale importanza anzitutto per migliorare la qualità della vita. Gli edifici in generale e gli appartamenti in cui viviamo sono soggetti al deterioramento dovuto al trascorrere del tempo e alla necessità di rinnovo dell’impiantistica per l’aumento del comfort e il cambiamento dei materiali, che con gli anni sono diventati sempre più sofisticati e tecnologici.

Ad influenzare i canoni di ristrutturazione sono inoltre anche le esigenze dovute al restyling e quindi ai cambiamenti stilistici ed estetici che viaggiano di pari passo col trascorrere degli anni.
Ristrutturare un immobile è sicuramente un buon investimento sia per il miglioramento della qualità di vita di coloro che lo abitano sia per la possibilità che l’immobile stesso aumenti il proprio valore commerciale.

Modalità di ristrutturazione

La ristrutturazione può essere ordinaria ovvero riguardare interventi su unità immobiliari già esistenti restituendo ad esse funzionalità e agibilità, straordinaria cioè facente riferimento ad interventi di consolidamento o sostituzione della struttura portante, come i muri portanti o le architravi oppure possiamo parlare di ristrutturazione casa completa facendo riferimento all’immobile nella sua interezza sia interna che esterna; tale tipologia di lavoro riguarda cambiamenti sostanziali come cambi d’estetica, cambi d’uso. Per questa tipologia specifica di lavoro è richiesta una cosiddetta concessione edilizia.

RistrutturaTutto-Ristrutturazione-energetica-completa

Riqualificazione energetica: procedure e normative

La Legge Finanziaria del 2017 ha reso possibile usufruire di diverse agevolazioni fiscali riguardanti i costi della ristrutturazione. In particolar modo soffermiamoci su quelle relative alla cosiddetta riqualificazione energetica. La normativa stabilisce infatti una detrazione fino al sessantacinque percento per questa tipologia di interventi come a esempio: rinnovo dell’impianto del gas, elettrico ed idraulico/ termo-idraulico, sostituzione degli infissi e anche sostituzione dei serramenti; La detrazione verrà ridotta al cinquanta percento a partire dal 2018.

Vediamo ora meglio nell’ambito della ristrutturazione o riqualificazione energetica di un immobile.
Il retrofit energetico dell’unità immobiliare si riferisce a tutte quegli interventi in ambito tecnologico e gestionale di intervento edilizio volte a conferire una nuova o maggiore qualità nell’efficienza energetica tra l’immobile specifico e l’ambiente esterno.
L’obbiettivo è quello di migliorare la vivibilità e il benessere degli ambienti esterni, apportare un risparmio sostanziale nei consumi energetici e quindi ridurre considerevolmente le emissioni inquinanti e l’impatto ambientale, utilizzare le risorse al meglio eliminando gradualmente l’utilizzo di combustibile fossili attraverso lo sfruttamento delle cosiddette energie rinnovabili.
la riqualificazione energetica è sponsorizzata a livello mondiale da politiche che individuano in questi interventi la possibilità di un sostanziale cambiamento nel modo di costruire ma anche di mantenere gli immobili già esistenti salvaguardando l’ambiente, la salute e il benessere degli individui.

L’opportunità di rinnovare un’unità immobiliare già esistente si riferisce alla possibilità di aumentare l’isolamento termico attraverso il rivestimento dell’involucro edilizio, sostituzione di componenti antiquati degli impianti di climatizzazione o di illuminazione con componenti di maggior efficienza, utilizzo dell’energia solare attraverso impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica o impianti termici per la produzione di acqua calda o riscaldamento ed una gestione corretta della ventilazione naturale al fine di limitare l’uso di climatizzatori nel periodo estivo con la conseguente diminuzione del consumo elettrico.

Ecobonus

L’Ecobonus stabilito con la Finanziaria va dal 1 gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2021 a patto che gli interventi di riqualificazione energetica vengano effettuati vengano effettuati sulle parti comuni e se l’intervento di eventuale rivestimento dell’involucro dello stabile superi del venticinque percento la superficie interessata alla dispersione. In questo caso specifico la detrazione fiscale arriva fino al settanta percento.

Per i condomini c’è anche la possibilità di cessione a terzi del surplus energetico derivante dalla riqualificazione effettuata.
L’Ecobonus spetta a tutti i soggetti privati, titolari di diritto reale sull’immobile da restaurare oppure inquilini aventi la casa in comodato d’uso e avanti partita Iva, nonché soggetti titolari di reddito d’impresa o ancora enti privati o anche pubblici che svolgono attività commerciale.

Scopri il mondo
RistrutturaTutto

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO